TRES MESES EN LOS ANDES

tmp_6069-IMG_20151201_221159-1000226578

Partiamo dall’Oceano Pacifico, da Lima, nostra porta ai piedi delle Ande. Da lì saliamo e saliamo, con passi che sfiorano i cinquemila metri e ci addentriamo tra la dorsale che fu regno dei Cupisnique, dei Wari e degli Inca. Poi la Bolivia, dicono ancora lontana dalle rotte turistiche e custode di colori e tradizioni antichissime. Entreremo in Argentina dal Norte, da lì riscendiamo a cavallo delle Ande per godere della potenza che qui la natura offre e dell’ospitalità argentina. Poi un ultimo valico e giù in picchiata tornando all’oceano a Valparaiso, Chile.

Forse, perché possibilmente cambieremo idea e rotta. Nulla è prenotato, tutto è da scrivere. Non avremo la ingenua presunzione di giocare a fare gli esploratori, qui tutto è già stato scoperto e visitato. Ci saranno tappe obbligate, imperdibili dicono: Cuzco e Machu Picchu, Lago Titicaca, La Paz, Salar de Uyuni, Salta, Atacama, Santiago… Ma tra un must e l’altro ci sono mondi che spesso passano troppo velocemente sotto i piedi di un aereo o dai finestrini di un autobus. Noi ci siamo dati tre mesi per conoscere queste non luoghi, queste rarefazioni turistiche che, speriamo, avranno qualcosa di nuovo da raccontarci.

Vi terremo aggiornati. Questo blog è testimonianza. Servirà a noi come filo di Arianna per non perdersi nei ricordi e magari a voi per viaggiare un po’ con noi. A presto!