SALTA

21-01-2016

Posted from Salta, Salta Province, Argentina.

Iglesia de San Francisco. Salta è la città dell'Argentina che meglio conserva l'architettura coloniale

Iglesia de San Francisco. Salta è la città dell’Argentina che meglio conserva l’architettura coloniale

 

Finalmente Argentina! Dopo oltre tremila chilmetri da Lima e un estenuante viaggio in bus da San Pedro de Atacama oltre il passo Jama, giungiamo nella capitale del Nord. L’afa ci assale ricordandoci che siamo scesi sul lato amazzonico delle Ande a solo 500 mt di altitudine.

Salta negli ultimi anni riscuote sempre più successo tra i turisti un po’ perchè circondata da una natura ricchissima e un po’ perchè è la città che meglio conserva l’architettura coloniale. In realtà passeggiando per le sue strade un po’ deludenti si capisce che non è per questo che si viene a visitare l’Argentina.

Da non perdere il Museo di Archeologia di Alta Montagna (MAAM). Per gli Inca le montagne erano sacre e in tutta la catena andina sono oltre duecento gli adoratori di altura. Il sito archeologico più alto al mondo si trova proprio nella provincia di Salta al confine con il Chile, sul vulcano Llullailaco a 6739 mt. Dopo diverse spedizioni, quella del National Geographic del 1999 portò alla luce i corpi tre bambini che, visto le condizioni di freddo e scarsità di ossigeno, si sono conservati perfettamente. Capelli, occhi, vestiti, tutto è rimasto impressionantemente uguale a cinquecento anni fa. Gli Inca credevano che donando al mondo degli antenati i frutti migliori di quello dei vivi si potesse consolidare l’ordine cosmico e godere della benevolenza degli dei. Sono 27 i bambini sacrificati  ritrovati finora nelle Ande ma molte vette debbono ancora essere esplorate. Una visita emozionante quella al museo che può valere il viaggio.

Per noi Salta rappresenta una sorpresa piacevolissima. È il nostro primo vero tuffo nell’estate autrale e la gente è super gentile e tranquilla. Non potevamo sperare in un benvenuto migliore in terra argentina.