CUZCO

11-12-2015

Posted from Cusco, Cusco, Peru.

tmp_5812-Cuzco-01-Edit-105317302
Dopo dieci giorni di viaggio tra gli Altopiani Centrali arriviamo finalmente a Cuzco. La città è indubbiamente bella, la più bella che abbiamo incontrato finora. Conserva molto del suo fascino coloniale, gli edifici religiosi sono imponenti così come alcuni palazzi civili. La Plaza de Armas è ampissima, circondata da loggiati e piantonata dai quattro campanili delle due splendide chiese che vi si affacciano.

Fu capitale dell’impero Inca e di quel tempo conserva alcune rovine e muri sui quali sono stati costruiti palazzi coloniali. Era la città più importante delle Ande centrali, ma dopo l’arrivo degli Spagnoli perse di importanza a favore di Lima che diventò il nuovo centro nevralgico della colonia. Ha riposato Cuzco per qualche secolo, conservando la sue bellezze e il suo carattere indissolubilmente legato ai popoli delle montagne circostanti. Poi è arrivato il turismo che nel corso degli ultimi anni l’ha eletta meta turistica piú visitata di tutto il continente. E allora Cuzco si è svegliata nuovamente.

Il quartiere San Blas si arrampica su di un ripido pendio del centro storico. Con le sue pittoresche casette bianche dalle persiane blu, oggi è conosciuto come il quartiere degli artisti e ospita numerosissimi bar, ristoranti, atelier di moda e botteghe d’arte. Oltre a molti negozi di souvenir. In bar come questo, con esposizioni di opere di artisti locali, si può bere un infuso alla malva, ramaro e ginseng a prezzi decisamente europei.