Chuma

25-04-2017

Posted from Chuma, La Paz Department, Bolivia.

La parrocchia di Padre Max a Tiki Cachi

La parrocchia di Padre Max a Tiki Cachi

115 tornanti, quattro ore di sterrato e fango, passi tra le Ande a quasi 5000 metri. Questa è la unica strada per raggiungere Chuma.

Tra le valli interne della cordillera, dove già la temperatura sale e con essa la vegetazione, dimora un tranquillo paesello di montagna. Arriviamo a Chuma dopo un viaggio estenuante. Linda ed io rimaniamo stupiti di quanto ben conservata sia questa piccola cittadina coloniale, forse la più bella di tutte quelle che abbiamo visitato in Bolivia. Con i suoi edifici antichi in adobe e tegole, la piazza sembra non essere cambiata negli ultimi secoli. L’estremo isolamento di questa area l’ha salvata dall’invasione selvaggia di mattoni e lamiere che tanto caratterizzano l’architettura del resto del paese.

Siamo venuti a Chuma perché il Padre Elvin si insinua oggi in questa parrocchia finora appartenuta ad Ambanà. È una grande festa in paese, Elvin è originario di una piccola comunità qui vicino ed è ben voluto dalla gente. Qui sono Quechua, non più Aymara come nell’altopiano. Cambiano lingua, facce, vestiti e tradizioni che, come per le case, rimangono ben conservate tra queste valli isolate. La città più vicina è La Paz, 11 ore di autobus, dove si deve andare per qualsiasi emergenza medica seria o semplicemente per ogni necessità burocratica.

Dopo Chuma visitiamo Tiki Cachi, una ventina di chilometri più nell’interno. Qui vive da quarant’anni Padre Max, tedesco come l’accento che ancora lo tradisce, appartenente ai Piccoli Fratelli di Charles Foucauld. Missionario storico qui in Bolivia, è uno di quei parroci pionieri che hanno letteralmente esplorato le aree più isolate del paese. Tiki Cachi deve moltissimo a Padre Max, dalla strada alla scuola all’acqua potabile. “Oramai questa e casa mia, non so se mai me ne andrò”.

Mentre torniamo con Linda ci domandiamo quanto coraggio ci voglia per scegliere di vivere in luoghi come Chuma o Tiki Cachi. Solo un grande amore per gli altri, o Dio per alcuni, può farti rimanere. Ciao Padre Max e Padre Elvin, buon lavoro.