CACHI y CAFAYATE

26-01-2016

Posted from Cafayate, Salta Province, Argentina.

 

Cantina Las Nubes, ai piedi delle Ande nei pressi di Cafayate

Cantina Las Nubes, ai piedi delle Ande nei pressi di Cafayate

Sentito parlare dei vini argentini? Cafayate è la seconda regione del paese per la produzione di vini pregiati, sopratutto Torrontes. Ma andiamo per ordine.

Il nostro viaggio verso Sur continua lungo la Valle del Rio Calchaquíes, in una regione aridissima compresa tra due costole delle Ande. Cachi è un paesello tranquillo, rifugio dei cittadini Salteñi che vogliono sfuggire alla città. Non c’è molto da vedere se non qualche passeggiata nei torridi dintorni, ma noi abbiamo la fortuna di incappare nel festival di musica tradizionale. Che fortuna!

Continuiamo poi sulla storica Ruta 40 che ci guida attraverso paesaggi rocciosi così contorti che davvero da soli valgono il viaggio. Arriviamo finalmente a Cafayate, capitale vinicola del Nord dell’Argentina. Per noi che veniamo dalla regione del Chianti Classico dove l’irrigazione è vietata, è incredibile vedere come l’ingegneria idraulica permetta di coltivare viti letteralmente nella sabbia. Qui piove in media 150 mm all’anno.

A Cafayate si produce solo il 5% del vino argentino quando a Mendoza il 70%. Ma questa è la terra di elezione per il Torrontes, vitigno bianco che si origina in Spagna ma oggi coltivato solo qui. L’elevata escursione termica tra giorno e notte dovuta all’altitudine e alla bassa resilienza termica del deserto garantiscono aromi eccezionali.

Noi visitiamo diverse cantine e nonostante nessuna ci entusiasmi troppo una bella bottiglia di Torrontes biologico Nanni per cena non ce la toglie nessuno! Per i rossi invece attenderemo Mendoza.